Invecchiamento cutaneo: come avere cura di pelli senescenti e denutrite L’invecchiamento cutaneo è causato, oltre che dall’avanzare dell’età, da molti altri fattori. La prevenzione per le giovanissime è fondamentale ma per le pelli già “mature”, seguendo una serie di consigli, è possibile comunque avere un viso luminoso, idratato e nutrito.

Il fenomeno dell’invecchiamento della pelle è un processo graduale e progressivo che inizia verso i 30 anni e riguarda tutte le strutture cutanee.

L’Epidermide si assottiglia e diventa secca a causa della diminuzione dei ceramidi, dell’impoverimento del film idro-acido-lipidico e del rallentamento della divisione cellulare.
Il Derma è soggetto ad alterazioni sia a livello circolatorio (diminuzione della vascolarizzazione) che delle fibre del tessuto connettivo (perdita di elasticità delle fibre elastiche e degenerazione di quelle collagene).
Si ha una riduzione sia della secrezione sebacea (più repentina nella donna dopo la menopausa e più graduale nell’uomo) sia di quella sudoripara. Si formano, così, le rughe e le smagliature, la cute avvizzisce e si affloscia, viene meno l’elasticità.

Le cause dell’invecchiamento della pelle sono molteplici:
– L’età (l’invecchiamento naturale o genetico).
– L’invecchiamento dovuto ai raggi solari UVA: il danno è direttamente proporzionale alla quantità di raggi ultravioletti che sono stati assunti durante la vita, è facile riscontrare infatti un maggior invecchiamento nelle persone che hanno svolto un lavoro all’aria aperta (es.: contadini)
- Invecchiamento ormonale: le alterazioni ormonali a cui va incontro la donna dopo la menopausa sembrano essere un notevole fattore aggravante l’invecchiamento.
– I fattori Ambientali e Comportamentali (l’alcool, il fumo, lo stress, l’alimentazione scorretta…).
– La liberazione dei Radicali Liberi.

La pelle non più giovane è ruvida e poco elastica, si presenta solcata da numerose depressioni lineari più o meno profonde, con comparsa di rughe a “ragnatela” ed accentuazione delle normali pieghe cutanee.

Oggi in cosmetica si usa molto il termine “anti-aging”, ma certamente una corretta cosmetica preventiva nelle pelli ancora giovani, permette di evitare danni irreparabili.

Se invece ci troviamo di fronte ad una pelle più avanti negli anni o senescente, è necessaria una cosmetica di trattamento, che sia più incisiva, al fine di ridare alla pelle un aspetto piacevole.

I prodotti cosmetici per pelli senescenti devono esercitare sulla pelle una maggiore protezione visto che è necessario ripristinare una situazione di partenza più alterata rispetto ad una pelle giovane; essi prevengono l’evaporazione e reintegrano la carenza di acqua e lipidi attraverso la creazione di uno strato protettivo invisibile. In genere è necessario un trattamento protettivo anche alla sera, prima di andare a letto, così da assicurare il mantenimento di condizioni ottimali anche durante la notte.

Giaden, per questa tipologia di pelle, consiglia la LINEA NUTRIDERM. Tale linea si compone così: LATTE NUTRIDERM, per pelli senescenti, disidratate e delicate. Grazie alla presenza di camomilla svolge anche un’azione lenitiva; TONICO NUTRIDERM, a base non alcolica, svolge un’azione rinfrescante e tonificante per le pelli senescenti; MASCHERA NUTRIDERM, a base di argilla bianca, dona alla pelle un aspetto levigato e luminoso. Indicata per pelli normali, miste e senescenti, svolge un’efficace azione di pulizia delle pelle; CREMA GIORNO NUTIDERM, indicata per prevenire le rughe ed attenuare quelle esistenti. La presenza di collagene aiuta a ristabilire l’equilibrio idrolipidico della pelle. La sua formula particolarmente bilanciata la rende anche un’ottima base per il trucco; CREMA NOTTE NUTRIDERM, grazie all’olio di jojoba, è particolarmente indicata per pelli mature, alle quali restituisce tono, elasticità e luminosità.

info su giaden.it


Tag:, , , , , , , , ,