Latte materno: il nutrimento migliore per il cervelloUn recente studio ha sancito la fondamentale importanza del latte materno per lo sviluppo del cervello dei piccoli. I bambini allattati al seno, da grandi, avranno inoltre meno probabilità di soffrire di disturbi del comportamento e di altre patologie.

L’allattamento al seno del proprio figlio, oltre ad essere importante per la crescita fisica del piccolo e per l’instaurarsi di un contatto davvero speciale tra madre e figlio, risulta di fondamentale importanza per lo sviluppo del cervello del bambino. Le mamme che allattano al seno aiutano il cervello del proprio piccolo a svilupparsi nel miglior modo possibile e una volta cresciuto, il bambino sarà soggetto di meno a disturbi del comportamento.

A sostenere questa tesi è uno studio effettuato presso il Massachusetts General Hospital di Boston, negli USA.

Da tempo si è dimostrato ormai come il latte materno sia l’alimento più indicato per lo sviluppo e la crescita dei bambini nei primi mesi di vita. Ma c’è di più. I bambini allattati al seno soffrono meno, rispetto a quelli nutriti con latte artificiale, di otiti, gastroenteriti, polmoniti ed altre infezioni. Sono anche meno ansiosi e irrequieti, e si rivelano tranquilli e socievoli. Il loro inserimento scolastico risulta più semplice ed anche il rendimento è migliore: apprendono infatti con maggiore prontezza dei loro coetani che sono stati nutriti col biberon. Da grandi inoltre rischiano meno l’obesità, il diabete e alcune tipologie di cancro.

Si può concludere dicendo quindi che l’allattamento al seno è il miglior regalo che una madre possa fare al proprio figlio: il latte materno è davvero alimento più completo per un neonato, perchè la sua composizione lo soddisfa nel modo migliore, lo fa crescere sano e forte, aiutando anche lo sviluppo del suo cervello.

Articoli Correlati:
- Eritema da pannolino: come comportarsi?
- Coliche nei lattanti: il rimedio è il Lactobacillus Reuteri.


Tag:, , , , , , ,