Sesso? Meglio d’estate!Gli italiani amano fare sesso, ma lo preferiscono d’estate: lo sostiene una recente ricerca che sottolinea come la libido subisca un vistoso calo durante i mesi invernali.

Secondo una recente ricerca, agli italiani piace fare sesso …. soprattutto d’estate. Da un campione di 1000 italiani tra i 18 e i 44 anni, di entrambi i sessi, è stato confermato che con l’arrivo dell’aria dolce e mite dei primi caldi, l’attività erotica e sessuale aumenta notevolmente, riscontrandone invece un vistoso calo con l’arrivo dei mesi invernali e del freddo pungente.

La causa sarebbe da ricercarsi nella riduzione della produzione di feromoni, ossia gli ormoni del richiamo sessuale, determinato dalle basse temperature e da una conseguente vasocostrizione degli organi sessuali che risultano meno inumiditi.

Il nostro livello ormonale cambia con l’aumentare della luce, determinando, dunque, d’inverno, una considerevole diminuzione dell’attività sessuale.

Più sensibili a questo calo del desiderio da freddo sono poi le donne metereopatiche: il loro desiderio sessuale risulta così influenzato dal clima che, nei mesi invernali, fanno i conti con una sessualità davvero altalenante.

Risulta così sfatato anche il mito dell’inverno da passare a letto, al caldo sotto le coperte a riscaldarsi vicendevolmente con coccole, baci e tanto tanto sesso.

Articoli correlati:
- Giappone, retribuita la giornata del sesso fra colleghi


Tag:, , , , , , , , , , ,