Sesso: cosa piace a lui e cosa piace a leiDal punto di vista del sesso, donna e uomo hanno gusti, desideri e aspettative diverse: scopriamo cosa può far felice tra le lenzuola il nostro lui o la nostra lei.

Spesso la naturale differenza di aspettative e desideri che un uomo e un donna hanno nei confronti del rapporto sessuale, si rivela proprio nel momento decisivo, provocando delusioni, incomprensioni ed offese.
Molto meglio allora sapere in anticipo come possiamo rendere felice il nostro partner a letto.

Cosa piace a Lei?

Innanzitutto ad una donna, per provare piacere durante un rapporto sessuale, non devono mancare la corretta stimolazione del clitoride e l’attrazione fisica verso il partner.

L’eccitazione femminile dipende dal clitoride, in cui si concentrano tutte le sensazioni erotiche provenienti anche dalle altre parti del corpo. Il solo rapporto sessuale, quasi mai, riesce a sollecitare il clitoride fino a portare la donna all’orgasmo: è necessaria dunque una stimolazione mirata che, si raccomanda, non dovrà essere troppo diretta o energica, perché in questo caso si potrebbe arrecare fastidio e non piacere.

Carezze, tante carezze. Alla donna piace essere accarezzate ed esplorata dal partner con le mani, anche con la bocca o la lingua. In particolare, la sollecitazione del seno con carezze e baci, non solo è gradita ma può accelerare la comparsa del piacere: dietro la stimolazione del seno, l’ipofisi (ghiandola situata al centro della testa), infatti, rilascia ossitocina, ormone che favorisce la comparsa delle contrazioni da orgasmo e potenzia le sensazioni di piacere che da esso derivano.

Preliminari. Non devono mai mancare per una donna perché la fanno sentire desiderata, voluta. Questo la renderà più aperta al piacere, pronta a lasciarsi andare con più trasporto e meno inibizioni. Dunque basta considerare i preliminari una perdita di tempo: se si vuole che la propria donna resti appagata dal rapporto sessuale, bisogna cominciare proprio da qui.

Cosa piace a lui?

Il primo passo da compiere per appagare sessualmente un uomo è provocargli eccitazione: a seconda dei suoi gusti si opterà per un completo intimo sexy oppure per il nudo integrale.

Per una questione fisiologica e non sempre per scarsa attenzione nei confronti della compagna, l’uomo preferisce evitare i preamboli ed andare subito al sodo. Un percorso diverso dunque, vista la predilizione per le donne verso i preliminari, in cui la coppia dovrà imparare a mediare, in modo da poter beneficiare entrambi del piacere sessuale senza delusioni o incomprensioni.

Spesso all’uomo piace consumare l’ amplesso con la luce accesa: questo particolare sovente infastidisce le donne che pensano di dover essere scrutate nei dettagli fisici. In realtà non è così, se l’uomo preferisce la luce accesa è solo perché lo eccita guardare la sua compagna, desidera vederla nuda davanti a sé.

Sentire la sua donna manifestare il suo piacere in modo esplicito, da all’uomo fiducia e serenità, oltre che contribuire a migliorare la qualità del rapporto di coppia. Se l’orgasmo non arriva, bisogna comunque dimostrare piacere e partecipazione e non distacco o delusione per non farlo sentire responsabile e colpevole.

Durante il rapporto, bisogna sempre farlo sentire amato ed evitare commenti che possano urtare la sua suscettibilità; così come nel caso di un tocco non desiderato, si consiglia di spostare la mano verso il punto che si preferisce senza interrompere bruscamente il ritmo del rapporto.

Infine, lasciategli condurre il gioco. La donna intraprendente è fortemente desiderata ma entro certi limiti perché deve essere sempre e comunque lui il padrone della situazione, dato che questo lo fa sentire virile e sicuro di sé.

Articoli correlati:
- Eccitazione e piacere: le zone erogene femminili
- Il piacere maschile: le “sue” zone erogene


Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,