Ipertensione: l’importanza della prevenzioneUn consumo eccessivo di sale può far comparire, nelle persone predisposte, l’ipertensione. Per evitare il rischio di insorgenza di patologie a carico del cuore, vasi sanguigni e reni è sufficiente mangiare bene e ridurre gli apporti di sodio. Ecco alcuni consigli per stare bene, vivere in forma e prendersi cura del proprio corpo.

Gli alimenti che consumiamo ogni giorno contengono già sodio, per tanto non vi sarebbe alcun bisogno di salare i cibi: solo le persone che svolgono un lavoro manuale o che sono esposte ad un’abbondante perdita di sudore, hanno un reale bisogno di riequilibrare il contenuto di sodio nell’organismo.

Un consumo eccessivo di sale (cloruro di sodio) può favorire l’insorgere dell’ipertensione specie nelle persone che hanno una reale predisposizione per questa malattia.

E’ stato infatti dimostrato come l’assunzione di sodio in elevate quantità aumenti il rischio di sviluppare patologie a carico del cuore, vasi sanguigni e reni, sia attraverso l’aumento della pressione arteriosa che a prescindere da questo meccanismo.
Ridurre quindi il consumo di sale può essere importante per prevenire e curare l’ ipertensione.

Diminuire la quantità di sale consumata giornalmente non è poi così difficile, specie se tale riduzione è graduale. Il nostro palato si adatta facilmente ed è semplice educarlo a cibi meno salati.

Ecco cosa si può fare concretamente per scongiurare il rischio ipertensione:
- Ridurre progressivamente le quantità di sale utilizzate sia in cucina che a tavola, in quanto gli alimenti contengono già sale;
- Utilizzare spezie ed erbe aromatiche in sostituzione del sale per insaporire i cibi;
- Mangiare tanta frutta e verdura, in minore quantità spinaci, sedano, finocchi e carciofi più ricchi di sale;
- Mangiare tanto pesce;
- Ridurre al minimo il consumo di insaccati, prodotti in scatola e prodotti ricchi di sale come patatine e snack vari;
- Consumare pane senza sale;
- Limitare il consumo di formaggi stagionati, preferendo quelli freschi;
- Consumare alcool moderatamente;
- Bere acque minerali con contenuto di sodio inferiore a 5 mg/litro;
- Consumare cibi ricchi di fibre;
- Quando possibile, consumare cibi con la dicitura “a basso contenuto di sodio”.


Tag:, , , , , , , , ,