Ridurre con la sana alimentazione il colesterolo alto ed il rischio di infartoTra i fattori che giocano un ruolo nella compromissione del sistema cardiocircolatorio (obesità, fumo, vita sedentaria, iperglicemia, ipertrigliceridemia, ipertensione , stress ) l’ipercolesterolemia è segnalata come il fattore che produce il rischio maggiore.

Di conseguenza porre l’attenzione sui cibi che apportano notevoli quantità di grassi saturi o colesterolo è di fondamentale importanza per allontanare i rischi cardiocircolatori. Basti pensare che una riduzione di solo 40 mg/l di colesterolo significa ridurre la probabilità di avere un infarto dal 30 al 50%.

Anche i casi in cui l’ipercolesterolemia è grave e necessita di trattamento farmacologico il miglioramento della dieta, mirata all’assunzione di alimenti specifici , migliora l’efficacia del trattamento.

In sintesi, le diete troppo ricche di calorie e di grassi, sopratutti grassi saturi, facilitano la comparsa dell’obesità, innalzano i livelli di colesterolo e provocano l’indurimento delle arterie coronariche, causa della comparsa delle più comuni patologie cardiovascolari tra cui anche l’infarto.

Poiché la prevenzione è fondamentale, è importante adottare stili di vita che ci aiutino a mantenere un corretto comportamento alimentare nel tempo, per tentare di limitare l’assunzione di colesterolo e trigliceridi.

Ecco quindi una schema di dieta da 1600 Kcal/giorno, adatta alla riduzione di colesterolo e trigliceridi.

LUNEDI’
Colazione: 200 gr di latte scremato
Pranzo: 140 gr di spezzatino di carne, 250 gr broccoletti di Bruxelles, 150 gr di macedonia di frutta fresca, 90 gr di pane integrale
Spuntino: crackers (30 gr) , un bicchiere di succo d’ananas
Cena: 1 porzione di risotto, 250 gr di cavolfiore all’insalata, 150 gr di ciliege

MARTEDI’
Colazione: 200 gr di latte scremato , 30 gr di biscotti secchi,
Pranzo: 140 gr di petto di faraona ai ferri, 250 gr di finocchio all’insalata, 150 gr di anguria, 90 gr di pane integrale
Spuntino: 30 gr di biscotti secchi, 200 gr si spremuta d’arancia
Cena: 1 porzione dir isotto, 250 gr di spinaci all’olio di oliva, 1 pesca

MERCOLEDI’
Colazione: un vasetto da 125 gr di yogurt alla frutta,con 30 gr di cereali
Pranzo: 200 gr di patate al cartoccio, 160 gr di branzino al sale, a50 gr di albicocche, 60 gr di pane integrale
Spuntino: 80 gr di gelato alla frutta
Cena: 1 porzione di risotto, 250 gr di carote al prezzemolo, 150 gr di melone

GIOVEDI
Colazione: 200 gr di latte scremato, 30 gr di biscotti secchi
Pranzo: 125 gr di mozzarella fresca, 250 gr di zucchine grigliate, 150 gr di melone, 90 gr di pane integrale
Spuntino: 30 gr di barretta ai cereali, 200 gr di spremuta d’arancia
Cena: 1 porzione di risotto, 250 gr di carciofi all’insalata, 150 gr di peschenoci

VENERDI
Colazione: 125 gr yogurt magro alla frutta, 30 gr di cereali
Pranzo: 160 gr di filetto di merluzzo lessato, 250 gr di pomodori all’insalata, 150 gr di pera, 90 gr di pane integrale
Spuntino: 30 gr di fette biscottate, 200 gr si succo di pompelmo, 30 gr di marmellata
Cena: 1 porzione di risotto, 250 gr di asparagi gratinati, 150 gr di fragole

SABATO
Colazione: 200 gr di latte scremato con 30 gr di cereali
Pranzo: 40 gr Zuppa di pasta e legumi, 100 gr di radicchio in insalata, 150 gr di macedonia di frutta fresca
Spuntino: 30 gr di biscotti secchi, 200 gr si succo di ananas
Cena: 1 porzione di risotto, 120 gr di piselli, 150 gr di albicocche

La composizione media settimanale di questa dieta è la seguente:
- Proteine: 17% dell’energia totale;
- Lipidi : 27% dell’energia totale;
- Carboidrati: 56 % dell’energia totale

Alla dieta va comunque associato un consumo di acqua non gassata di almeno due litri al giorno.


Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,