E’ in arrivo dalla Cina l’anticoncezionale per luiDirettamente dalla Cina una scoperta che cambierà la vita di tutte le donne: l’anticoncezionale maschile.

Finalmente toccherà all’uomo occuparsi di anticoncezionali e le donne non dovranno più ingurgitare pillole a base di ormoni, inserire spirali o diaframmi (il preservativo va però sempre usato in caso di rapporti a rischio).

L’invenzione cinese non è un “pillolo” ma una puntura ed è efficace nel 99% dei casi proprio come la pillola anticoncezionale.

L’iniezione è a base di testosterone e va fatta sul sedere.

Lo studio è stato realizzato da un gruppo di ricercatori del National Research Institute for Family Planning di Pechino e poi pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism e infine ripreso dal sito del quotidiano britannico Mailonline.

Il responsabile della ricerca, il dottor Yi-Qun Gu, ha spiegato come l’iniezione di testosterone, che agisce temporaneamente bloccando la produzione degli spermatozoi, rappresenti una valida alternativa alla vasectomia, al preservativo o al coito interrotto nelle coppie che per vari motivi non possono ricorrere al contraccezione femminile.

Quanto bisognerà attendere per liberarsi dall’incubo contraccezione?

L’iniezione a base di testosterone potrebbe arrivare sul mercato entro cinque anni. È stata sperimentata per due anni e mezzo su circa mille uomini fertili, tra i 20 e i 45 anni, con una partner di età compresa tra i 18 e i 38 anni e almeno un figlio. Ogni mese, agli uomini sono stati iniettati 500 mg di testostesterone. Il risultato è stato un tasso di gravidanza dell’1-2% simile a quello riscontrato con l’uso di contraccettivi femminili.


Tag:, , , , , , , , ,