Lista Nozze: i regali graditi agli sposiLa lista Nozze è nata verso al fine del secolo scorso negli Stati Uniti, grazie ad un commesso di un negozio di porcellane. E’ stata ritenuta all’inizio poco elegante: sembrava infatti inadeguata la circostanza che fossero gli sposi a chiedere ospiti un determinato regalo, del quale inoltre si conosceva già il prezzo.

Diffusasi poi anche in Italia, oggi è considerata una soluzione pratica fermo restando la necessità di lasciare sempre i propri invitati liberi di scegliere anche un regalo fuori – lista.

Ma quali sono i vantaggi per gli sposi e per gli invitati?

Si risparmia tempo nella scelta del dono nuziale;
Si evita l’imbarazzo di inutili doppioni;
- Si ha la possibilità di acquistare a prezzi scontati
- Gli sposi ricevono oggetti ed utensili graditi e di proprio gusto
Si ha la possibilità di usufruire di “buoni-sconto”, per acquistare pezzi non scelti dagli invitati

La lista deve essere pronta prima dell’invio delle partecipazioni.
Occorre innanzitutto visitare i negozi candidati e verificare i seguenti fattori:

assortimento
rapporto qualità-prezzo
professionalità e cortesia degli addetti alla vendita
possibilità di tenere in magazzino tutti i regali sino al ritorno dal viaggio di nozze
modalità di consegna
possibilità di integrare la lista con altri regali.

Una volta scelto il negozio adatto, si deve fissare un appuntamento con i responsabili per compiere la selezione dei pezzi più importanti come i servizi da tavola con tanto di cristalleria e posateria.

Si ricorda che bisogna inserire nella lista oggetti ed articoli che vadano ad abbracciare la più ampia gamma di prezzo, al duplice fine di permettere a tutti gli invitati di sentirsi a proprio agio nella scelta del loro dono e consentire a chi, non invitato al banchetto, voglia comunque fare un regalo di augurio agli sposi.

Si raccomanda, per una questione di stile, di non inserire nell’invito il biglietto da visita contenente le indicazioni per raggiungere il negozio incaricato della lista nozze: il galateo lo vieta categoricamente.

Depositata la lista nozze, bisogna mantenersi in contatto con il negozio per controllare l’andamento degli acquisti e provvedere ad inserire altri oggetti qualora la lista fosse in via di esaurimento.

Attualmente, per semplificare queste operazioni, molti negozi consentono di visualizzare lo stato della lista con tutti con tutti gli acquisti già effettuati, in alcuni casi permettendo addirittura agli invitati di effettuare direttamente on line, attraverso delle vere e proprie vetrine virtuali, la scelta del dono ed il relativo pagamento.

Se le famiglie degli sposi vivono in città diverse, è possibile compilare 2 distinte liste di nozze, avendo cura naturalmente di fornire, a coloro che ne facciano richiesta, entrambi gli indirizzi in modo da consentire loro di acquistare il proprio regalo ove meglio credono.

Gli invitati, una volta provveduto alla scelta del regalo più idoneo, dovranno quindi accompagnare il dono stesso con un biglietto di felicitazioni da indirizzare ad entrambi gli sposi; in molti casi, sarà loro possibile spedire per posta il biglietto d’auguri al negozio depositario della lista nozze che provvederà successivamente ad includerlo al dono prescelto.

Un’altra soluzione è quella di farsi regalare il viaggio di nozze , il cui costo complessivo verrebbe quindi suddiviso tra gli invitati e, qualora il costo del viaggio risultasse superiore alla cifra raggiunta, la differenza potrà poi essere integrata dagli sposi.

Per gli sposi inoltre che preferiscano donare ai più bisognosi i regali di nozze a loro destinati nel giorno del proprio matrimonio, c’è la possibilità della beneficenza: su esplicita richiesta degli sposi, gli invitati potranno versare denaro su un conto corrente intestato ad associazioni umanitarie ed enti no – profit .

Articoli correlati:
- Abito da sposa: il più bello lo decidi tu


Tag:, , , , , , , ,