Macchie scure, esposizione al sole: la pelle merita attenzioneLe macchie scure sono un problema che affligge molte donne.

Sono dovute all’azione del sole e compaiono su pelli geneticamente predisposte. C’è chi può stare per ore al sole senza subirne gli effetti negativi e chi invece ha la predisposizione a ritrovarsi sul viso o sul corpo le antiestetiche macchie brune.

Colpa anche dei profumi, di alcuni componenti di creme cosmetiche, della pillola contraccettiva e di particolari farmaci. Tutte sostanze a cui le pelli più sensibili rispondono sviluppando le tipiche chiazze scure.

Colpite, dunque, le persone predisposte, non solo donne, e quelle che si espongono “male” al sole: senza protezione, spesso sottovalutando il sole di città, da temere sempre, in caso di tendenza a melasma.

Per proteggere la pelle dai danni solari, in caso di esposizione è bene applicare sulla pelle una crema con un fattore di protezione alta, specie se si ha la pelle chiara e ripetere l’applicazione ogni tre ore.

Specialmente visto l’inquinamento attuale e la riduzione dello strato di ozono ad esso collegata, una maggiore protezione all’esposizione solare è di fondamentale importanza per la salute della pelle e non solo per prevenire la comparsa di macchie.

Da non sottovalutare è la protezione da svolgere anche in città: va applicata infatti una crema viso con fattore di protezione, per proteggersi dai raggi anche sull’asfalto metropolitano.

Inoltre, è bene tenere a mente alcune regole base, come quella di evitare di esporsi al sole se si stanno assumendo farmaci antinfiammatori non steroidei, diuretici, psicofarmaci o subito dopo una ceretta.

E’ possibile rimuovere le macchie cutanei in vari modi. Pertanto per prima cosa occorre conoscerne le cause di origine. Non esiste infatti una cura valida in tutti i casi.

Per eliminare le macchie scure i dermatologi oggi hanno a disposizione diverse armi.

Recentemente è stato tolto dal commercio l’idrochinone, una sostanza che garantiva ottimi risultati nell’eliminazione delle macchie scure, ma che aveva gravi effetti collaterali. Ora, dunque, si utilizzano sostanze come l’acido azelaico; l’acido cogico; le combinazioni tra i due prodotti. Ma sono utilizzati anche i peeling chimici e i laser. Il laser più utile per queste forme è l’Herbium: laser Yag come pure il laser Q -Switch.

In tutti i casi alla terapia per cancellare le macchie va associata sempre l’uso costante di filtri solari ad alta protezione.

Necessario anche rimuovere le possibili cause: eliminare quindi creme profumate e, quando possibile, i farmaci foto sensibilizzanti. La scelta del trattamento è legata la tipo di melasma, superficiale o profondo (dermico), che viene individuato attraverso l’esame con la luce di Wood.

Le creme anti-macchie limitano il rischio di ripigmentazione dopo il trattamento depigmentante (laser o altro). Inoltre è utile applicare una crema anti-macchie mattina e sera nei mesi dove l’esposizione al sole è più frequente, se si ha la pelle soggetta a macchie scurre.

a cura di Imma Manna


Tag:, , , , , , , , , , , , , ,