Correre per dimagrire, fare jogging per rassodare glutei e gambePer chi, temendo la prova costume, è alle prese con la dieta dell’ultimo momento, un valido consiglio può essere, oltre a quello di svolgere un’alimentazione sana ed equilibrata, di cominciare a correre per dimagrire.

Correre per dimagrire dunque, anche se non funziona proprio così. Il jogging, ossia la semplice corsa, ha le sue regole da rispettare.

La corsa può fare molto per il nostro benessere, può farci perdere peso ma va praticata correttamente perché deve farci perdere il grasso in eccesso e non quello necessario al nostro fisico.

Ecco dunque cosa fare.

Dimagrire significa perdere grasso e non, come comunemente si crede, perdere peso.

Il consiglio è quindi quello di praticare jogging, ogni giorno, al massimo per 40 minuti, correre per più tempo significherebbe perdere peso ed anche la forza per continuare a svolgere questa salutare attività. Dunque, moderazione.

A volte può accadere che, una volta che si comincia a correre regolarmente, si possa verificare un aumento di peso. Non scoraggiatevi perché è un evento naturalissimo: inizialmente, infatti, i muscoli possono reagire con accumulo di acqua ma anche se la bilancia dice il contrario gambe, fianchi, cosce, glutei risulteranno già più tonici.

Quali i segreti di una buona corsa?

costanza: più tempo c’è passa tra una corsa e l’altra meno dimagriamo.
correre a digiuno: risultati si ottengono correndo a digiuno, senza prendere nemmeno un caffè. Si può bere solo acqua. Dopo la corsa non abbuffarsi ma aspettare almeno un’ora prima di mangiare qualcosa.
variare intensità e ritmo della corsa: se si corre per lunghe distanze lo si può fare ad una andatura più ridotta, se corriamo per meno tempo e consigliabile fare più fatica forzando l’andatura. Per dimagrire bisogna sviluppare le qualità muscolari: aumentando i muscoli aumenta anche il metabolismo basale e più semplice diventa bruciare il grasso in eccesso.


Tag:, , , , , , , , , ,