matrimonioMatrimonio.it, il sito internet dedicato agli sposi, ha tracciato l’identikit della sposa di oggi, con l’aiuto della sua numerosa community di oltre 50.000 utenti registrati, fra futuri sposi e coppie che hanno già compiuto il grande passo. E’ un ritratto a figura intera, dalla testa…ai piedi: dall’abito alle scarpe, passando per trucco e accessori.

Attraverso una serie di sondaggi è emerso il profilo di una sposa che tiene conto della tradizione, ma è pronta a distaccarsene per esprimere la sua personalità, e che affianca al fondamentale parere della mamma, le idee e gli spunti provenienti dal web, soprattutto per l’abito.

Veronica Mariani, amministratore delegato di Premiaweb srl, editore del sito www.matrimonio.it spiega: “Quando abbiamo creato www.matrimonio.it abbiamo deciso di farne un luogo di relazione e scambio da vivere, piuttosto che un semplice contenitore di informazioni pratiche. La nostra community di spose è attivissima: da quando abbiamo lanciato il sito nel 2004, si sono scambiate oltre due milioni di messaggi sul forum. Noi proponiamo loro le tendenze, gli spunti, le idee della tradizione e quelle più innovative, e le vediamo sempre più spesso fare un mix creativo e personalissimo che, pur non abbandonando alcuni punti fermi, disegna il ritratto di una sposa che desidera essere totalmente se stessa nel giorno del matrimonio”.

L’abito da sposa: scelta personale, ma con l’approvazione della mamma… e del web

Per quanto riguarda l’abito, si privilegia la scelta di un modello romantico e bianco, nel 56,1% dei casi; quasi unanime il consenso sulla lunghezza della gonna, che deve arrivare fino ai piedi per il 94,5% di loro. Sono però molte, oltre il 20% del totale, le donne che scelgono inserti di colore per il proprio vestito: in particolare il colore dell’anno è il verde. Sia come sia, quello che conta è l’approvazione della mamma, i cui consigli contano di più nella scelta nel 65% dei casi. Interessante la percentuale di spose (14,2%) che ha preso spunto in primo luogo dai siti internet dedicati a loro; nel 3,3% dei casi è stato decisivo il consiglio di altre ragazze conosciute online alla vigilia del matrimonio.

Le scarpe: si vorrebbero comode, ma non si resiste a tacco e strass, con un occhio al prezzo.

Per quanto poco visibili sotto un abito che è quasi sempre lungo fino ai piedi, le scarpe sono essenziali per completare il look delle spose; la scelta cade su modelli bianchi o panna, secondo tradizione, nel 70% dei casi, ma in oltre la metà dei casi anche decorate da dettagli gioiello o di strass, una tendenza portante nel 2009. Unire bello e comodo è l’aspirazione del 76% delle spose: nonostante ciò, il tacco preferito è tra i 7 e i 10 centimetri (37,5%) o poco di meno, fra 5 e 7 (31%). Per la ricerca della scarpa giusta, le spose oggi non si affidano più solamente ai negozi specializzati: nel 59% dei casi si rivolgono a normali negozi di calzature, con un occhio al prezzo, che per la metà delle utenti che hanno risposto al sondaggio si dovrà collocare fra i 100 e i 200 euro.

Per l’intimo la comodità sposa la tradizione

Se nell’80% dei casi nella vita di tutti i giorni il nero e sexy vince, il giorno del matrimonio la scelta è la comodità: un babydoll per il 40% dei casi, o semplici culotte con un reggiseno a balconcino (31%) – naturalmente in bianco perché l’intimo del momento della cerimonia non si deve “né vedere, né sentire”.

Accessori e gioielli: scelte più semplici e un portafortuna

Il velo è ancora nel cuore di molte spose, che scelgono di abbinarlo all’abito nel 64,8% dei casi. Perdono terreno gli accessori più “difficili”, quali i guanti e lo strascico, tipici di soluzioni molto classiche. Il 50% delle spose però non rinuncia ad un accessorio nascosto, ma ritenuto di buon auspicio: una giarrettiera, possibilmente blu, che secondo la tradizione porta fortuna per la riuscita del matrimonio. Quasi tutte porteranno gli orecchini (73% dei casi) e molte sceglieranno anche una collana. Solo il 7,5% porterà alle mani altri anelli: non si vuole infatti “oscurare” la fede, l’unico gioiello ritenuto veramente protagonista della giornata.

Trucco e bellezza: che si veda, ma che non nasconda.

Non è più di moda la sposa acqua e sapone. Il trucco della sposa 2009 è “minimal chic” (66% delle risposte) ma si deve vedere, così come le unghie che devono essere in primo piano, lunghe e smaltate (57% delle risposte) tenute a posto da una manicure a settimana. Anche in questo si desidera scegliere soluzioni che non nascondano il proprio modo di essere: indossare il proprio profumo o non metterlo se non si è abituate, rivolgersi all’estetista di fiducia per la ceretta e i trattamenti (70% dei casi). Il 24% delle spose pensa ad un weekend in una beauty farm o a spendere cifre importanti per cosmetici da viso e corpo di altissima gamma. Un pensiero di molte, ma subito accantonato, va al ritocco estetico: il 42% delle spose è sfiorata dall’idea di migliorare e cosce e glutei per il gran giorno.

E lo sposo? Tutto ma non il papillon.

Interpellati sulle scelte per l’altro protagonista della cerimonia, sposi e spose si trovano d’accordo su un vestito dal taglio classico-elegante (55,7% dei casi) o modaiolo (31%), con la camicia bianca di rigore (88% dei casi) e il colletto a due punte. Il problema sono gli accessori: gli uomini vedrebbero bene accanto agli immancabili gemelli, scelti dal 76% di loro, un papillon o addirittura il plastron, ma le spose non sono per niente d’accordo.

a cura della redazione di www.matrimonio.it


Tag:, , , , , , , , , , ,