imeneL’imene normalmente viene interrotto dopo che una donna ha avuto rapporti sessuali o anche dopo l’attività fisica o l’uso di tamponi.

A volte, per motivi culturali o per altri motivi personali (per esempio, un matrimonio imminente), una donna vorrebbe ripristinare un’ imene intatto ed avere esperienza sanguinamento vaginale e dolore, con il primo rapporto sessuale.

Con una particolare tecnica chirurgica si puo’ riparare l’imene  e ripristinare la verginita’.

A causa delle varietà anatomiche  dell’imene, si svolge un approfondito esame dopo  consultazione e si decide la tecnica più appropriata.

Nella maggior parte dei casi, l’intervento di riparazione o hymenoplasty imene è praticamente inosservabile, dopo la completa guarigione, e le nostre pazienti sono stati estremamente soddisfatte.

Si può fare in concomitanza anche  un intervento chirurgico di riduzione delle piccole labbra e clitorideo.

E’ mantenuta la massima riservatezza del paziente.

I pazienti devono avere una consultazione pre-chirurgica e approfondita visita ginecologica prima della chirurgia.

I  bisogni individuali e le aspettative sono discussi in questo momento.

I pazienti sono individualmente consigliati e istruiti su cosa aspettarsi, compresi i possibili rischi e i possibili benefici.

La chirurgia è di solito eseguita in anestesia locale (da sveglia, dunque).
Dopo l’intervento, si raccomanda di evitare il sesso, i tamponi e lavande per sei settimanane.

a cura del Dott. Masino Scutari


Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,