tulipaniVolete restare giovani e in piena salute? Mangiate piante e fiori che crescono spontaneamente.

Lo ha dichiarato il botanico di fama internazionale Libereso Guglielmi.

Irrilevante la preparazione. Ma una cosa è certa: i fiori di campo e le piante spontanee contengono antiossidanti e vitamine che aiutano a combattere le malattie e restare in salute.

La natura è prodiga di piante e fiori commestibili di cui ignoriamo l’esistenza, e che invece potrebbero essere molto utili per la nostra dieta, per nutrirci in maniera sana e corretta.

Un tempo gli uomini conoscevano le piante e le loro proprietà curative, con il tempo purtroppo queste preziose informazioni si sono perdute. I cibi che consumiamo sono sempre più sofisticati, e quindi meno sani.

Guglielmi elargisce a proposito alcuni consigli utili in cucina: sapete per esempio che il sambuco, l’acacia e il glicine sono buonissimi se mangiati nell’insalata o fritti?

E che l’ibisco e il tulipano, che sono fiori bellissimi, in realtà sono gustosissimi se imbottiti con un morbido formaggio? E che dire dell’ortica, che ha effetti diuretici molto salutari? E poi è così gustosa, se preparata con un risotto! Certo, non è semplice reperire questi fiori, ma è possibile coltivarli in giardino, o anche sul balcone, piantando i semi in un piccolo vaso.

Sarebbe davvero utile tornare a riappropriarsi della natura, conoscendo più a fondo quello che può offrirci, sia per la nostra salute che per la cucina. E se è vero che cibarsi di piante e fiori spontanei allunga la vita, l’ottantaquattrenne Guglielmi ne è una prova vivente….

a cura di Cristiana Lenoci
www.benessere.guidaconsumatore.com


Tag:, , , , , , , ,