influenzaaDa più parti si alza un coro unanime: l’influenza A, il virus h1n1 è una malattia curabile.

Niente allarmismi dunque. Occorre solo seguire una serie di regole per evitare il contagio.

Ma come si presenta l’influenza A? quali sono i suoi sintomi?

Può presentarsi sia in forma lieve che grave, ma i sintomi dell’influenza A, il virus H1N1, assomigliano a quelli dell’influenza stagionale: febbre, dolori muscolari e articolari, mal di testa, perdita d’appetito, tosse, e in alcuni casi mal di gola, nausea, vomito e diarrea.
Come l’influenza stagionale, può causare un peggioramento di patologie croniche preesistenti. Sono stati, infatti, segnalati casi di complicazioni gravi (polmonite ed insufficienza respiratoria).

L’unico modo dunque per capire se si tratta di influenza , è rivolgersi ai medici di base che faranno analizzare un campione delle secrezioni respiratorie.

Quali le cure per debellare il virus h1n1?

Antipiretici e antinfiammatori sono le prime armi da usare contro l’H1n1. E’ consigliabile non recarsi né a scuola né al lavoro per evitare che il virus si propaghi.

Le terapie a base di Tamiflu o Relenza vanno somministrate sempre dietro consulto medico e solo in quei soggetti con malattie gravi o preesistenti. Anche gli antivirali, suggerisce l’Oms, devono essere dati solo a pazienti profondamente debilitati dalla malattia per evitare che i benefici siano superati dagli effetti collaterali (nausea e problemi di stomaco).

Cosa si può fare per evitare il contagio?

Ci sono alcune indicazioni che possono aiutare a prevenire l’insorgere dell’influenza A: per esempio, coprire con un fazzoletto naso e bocca quando si starnutisce, lavare spesso le mani con acqua e sapone soprattutto dopo aver tossito o starnutito o dopo aver frequentato luoghi e mezzi pubblici, evitare di toccare occhi, naso e bocca con mani non pulite.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Influenza A e bambini: come proteggerli
- Influenza A, virus H1N1, aumentiamo le difese immunitarie


Tag:, , , , , , , , ,