herpesLa cute è rivestita da un sofisticato film idrolipidico in grado di mantenere la pelle morbida, elastica, giovane e soprattutto sana.

Esso rappresenta anche un ambiente ottimale per il normale sviluppo della cosiddetta flora microbica cutanea, insieme di microrganismi pacifici, presenti sulla pelle di tutti noi e in grado di difenderci da eventuali agenti patogeni.

Quando questi meccanismi di difesa sono in qualche modo alterati (es. piccole ferite, cute molto secca, dermatiti desquamative, dermatiti pruriginose, etc) la pelle è maggiormente esposta all’azione patogena di possibili agenti infettivi, sempre in agguato.

Alcune malattie infettive dermatologiche, sono spesso osservate in età pediatrica, quando la cute è più delicata, secca e il film idrolipidico non è ancora prodotto in maniera ottimale.

L’ impetigine contagiosa ad esempio, è una malattia che riscontriamo più spesso nei bambini ed è causata da un’infezione batterica da stafilococco o da streptococco.
Il mollusco contagioso invece è una malattia virale provocata da un poxvirus e che può interessare sia gli adulti che i bambini. Stesso discorso vale per le verruche (i comuni porri della pelle) provocati invece da alcuni ceppi di papillomavirus.
Tra le infezioni virali della pelle ricordiamo anche le infezioni erpetiche (es: herpes delle labbra, herpes genitale, herpes zoster, varicella, pitiriasi rosea di Gibert, sesta malattia, etc) e alcune malattie esantematiche come il morbillo (paramyxovirus) e la rosolia (rubivirus).
Anche alcuni miceti possono causare talora infezioni (il cosiddetto fungo della pelle o micosi) e al momento della visita dermatologica è possibile giungere ad una diagnosi (es. infezione da candida, pitiriasi versicolor, tigna, etc) e in base ad essa programmare una terapia mirata.
Tra i parassiti che infestano la cute, ricordiamo anche l’acaro della scabbia (sarcoptes scabiei humanus) e il fastidiosissimo pediculus humanus, responsabile della pediculosi
(pidocchi) e della ftiriasi (piattole). Esistono inoltre tutta una serie di malattie a trasmissione sessuale (es. sifilide, gonorrea, infezioni da clamidia, ulcera molle, condilomi,
etc) che il dermatologo prende in considerazione al momento della visita, nel paziente adulto o nella coppia.

Davanti alla comparsa di strane macchie sulla pelle, con o senza prurito è sempre utile consultare il proprio dermatologo per una visita specialistica accurata e per escludere possibili malattie infettive.

Dott. Antonio Del Sorbo
Medico Chirurgo – Specialista in Dermatologia e Venereologia
Dottore di Ricerca in Dermatologia Sperimentale


Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,