piegaCapelli e messa in piega sono il cruccio di tutte le donne, si sa e purtroppo durante le festività natalizie non è possibile andare tutti i giorni dal parrucchiere.

Ecco dunque per voi preziosi consigli per una messa in piega da fare a casa, per apparire alle cene, agli impegni mondani sempre impeccabile e con un look davvero curato.

- Innanzitutto è bene armarsi di prodotti specifici: shampoo adatto al proprio tipo di capelli, prodotti dall’azione lisciante, anticrespo e fissante.
- Subito dopo lo shampoo, avvolgete un asciugamano intorno alla testa e tenerlo per qualche minuto. Asciugate i capelli tenendo il phon un po’ lontano dalla chioma e ad una temperatura tiepida. Per passare al brushing, ossia alla messa in piega, i capelli devono infatti essere appena umidi.

Questi primi accorgimenti valgono per qualsiasi tipologia di capello. Ora andremo nello specifico.

- Capelli sottili e mossi: per chi ha questo tipo di capelli, bisogna utilizzare un prodotto in spray volumizzante da applicare sulle radici, avendo cura di distribuirlo bene con un lieve massaggio in senso orario.
Dopo bisogna asciugare a testa in giù, con phon ad aria fredda, e pettinare i capelli solo con l dita fino a completa asciugatura.
- Capelli grossi e crespi: per chi ha questo tipo di capelli, bisogna procedere in questo modo.
Va applicato un olio per eliminare l’effetto crespo. Poi si devono dividere i capelli in ciocche, alzando bene le radici e fissandole con i becchi d’oca.
Poi asciugare con phon dotato di diffusore e con aria tiepida.
Applicare infine uno spray lucidante.
- Ricci naturali: su questo tipo di capelli va spruzzato prima un prodotto districante, poi bisogna seguire il movimento naturale di ogni ciocca, avvolgendola su sé stessa e fissandola con i becchi d’oca.
Asciugare con il phon ad aria tiepida, togliere i becchi e pettinare i capelli con le mani.
- Capelli lisci e poco volume: in questo caso bisogna adoperare i bigodini.
Asciugare bene i capelli con phon ad aria calda prima di togliere i bigodini.
Passare poi sui capelli una spazzola piatta.
- Frangia e ciuffo: per chi ha la frangia, il consiglio è di non usare la spazzola ma solo il phon, indirizzandolo dall’alto verso il basso, prima le radici e poi le lunghezze che vanno tirate con le mani.
Il ciuffo va asciugato sempre nella direzione opposta a quella dove lo si porta.

a cura di Imma Manna

Articoli correlati:
- Capelli, acconciature: la moda dice chignon


Tag:, , , , , ,