smagliaturegravidanzaDopo la gravidanza, il corpo di una donna deve riprendersi dall’enorme lavoro svolto, ma non c’è problema, con un po’ di impegno e senza fretta si può ritornare più in forma di prima.

Tra gli inestetismi post gravidanza con cui la maggioranza delle donne deve fare i conti ci sono sicuramente le smagliature.

Queste le cause:

- Stiramento della pelle fino a 10 volte la sua grandezza per ospitare il feto.

- Aumento della secrezione ormonale che inibisce la formazione dei fibroplasti.

- Assorbimento da parte del feto dei nutrienti presenti nell’epidermide.

I prodotti cosmetici sono inefficaci per le smagliature già consolidate, mentre quelle in fase di formazione possono essere attenute.

Consiglio, a tal proposito, i seguenti prodotti:

- Crema intensiva antismagliature Collistar (€ 40.50, farmacie e profumerie)
- Fluido smagliature di Giaden (€ 19, www.giaden.it).
- Rilastil intensive fiale smagliature di Ganassini (€ 41, in farmacia).

Se invece vogliamo ricorrere ad un intervento mirato e i cui effetti siano più sicuri, possiamo scegliere tra:

- Mesoterapia, in grado di mimetizzare l’inestetismo in questione. Il trattamento consiste nell’infiltrazione di un prodotto in grado di riattivare la produzione di collagene e ristrutturare l’epidermide. I costi si aggirano tra i 50 e i 60 euro a seduta.

- Laser resurfacing, appiana le striature cutanee e consiste in una vaporizzazione della parte superficiale della pelle tesa a rigenerarla e a mimetizzare le smagliature. E’ una trattamento invasivo che richiede periodi di tempo di recupero di circa un mese. Può anche essere combinato con la mesoterapia. Il costo è di 500 – 1000 euro a seduta.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Smagliature in gravidanza


Tag:, , , , , , ,