arredamentoMatrimonio.it ha realizzato una ricerca su un campione di 80.000 utenti registrati per scoprire l’orientamento delle coppie di sposi in merito alla scelta dell’arredamento e all’organizzazione della propria casa.

Dall’indagine emerge che la cucina resta il regno delle spose. A scegliere come arredare il focolare domestico sono le donne, la cui opinione incide “molto” (54,66%) rispetto a quella degli uomini (27, 94%). Oggi la cucina è il locale per cui le coppie sono disposte a investire più soldi: il 46,38% degli intervistati infatti spende dai 5.000 ai 10.000 euro per il suo acquisto e il 16,64% oltre 10.000 euro. Una parte significativa della spesa è data anche dalla scelta dagli elettrodomestici considerati irrinunciabili: la lavastoviglie (53,18%), il forno a microonde (49,64%), la macchina del caffè (38,65%) e il robot da cucina (11,26%).

Nella scelta della camera da letto invece hanno lo stesso peso le opinioni di entrambi (l’88.5% delle spose e 84.0% degli sposi si prende la briga della ricerca e della scelta da “abbastanza” a “molto”) e a differenza della cucina, per lettone, armadio e comò si cerca di risparmiare: il 54,73% delle coppie infatti spende meno di 5000 euro per arredare questo locale.

Veniamo agli extra, i prodotti tecnologici diventano must-have.
Oltre alla lavatrice (75,68%) e al Personal computer (75,12%), sempre ai primi posti tra gli oggetti che in una casa non possono mancare, dalla ricerca emerge che una serie di elementi, un tempo considerati dei “plus”, oggi sono reputati indispensabili per migliorare e facilitare la vivibilità dell’ambiente domestico: per esempio l’aria condizionata (49,37%), l’aspirapolvere di nuova generazione per la pulizia della casa (38,22%) e l’impianto di home theatre (38,07%). Si può ancora fare a meno invece dell’asciugatrice (12,5%). E della vasca idromassaggio (16,57%).

Infine il 48% degli intervistati ha dichiarato di non avere fatto nessuna spesa folle per arredare una stanza in particolare. E’ un dato che non sorprende se si pensa a cosa viene prima dell’arredo, ovvero l’acquisto della casa, per il quale il 43,8% delle coppie di sposi accende un mutuo, il 22.6% sostiene mensilmente la spesa dell’affitto e il restante 25.8% di fortunati riceve la casa dalla propria famiglia d’origine.

a cura di matrimonio.it


Tag:, , , , , , , , ,