pillolaUn sondaggio condotto della Società Italiana di Ginecologia e Ostericia (SIGO), i cui risultati sono stati presentati in occasione del Congresso Europeo della Contraccezione dell’Aja, e che ha coinvolto oltre 600 italiane con un’età superiore ai 39 anni, ha sancito che la pillola contraccettiva per circa una donna su otto contribuisce a migliorare la sessualità.

Nel corso degli anni, l’anticoncezionale femminile per eccellenza ha subito notevoli cambiamenti, riducendo sempre più gli effetti collaterali e aumentando i benefici.

L’81 per cento delle donne intervistate nel sondaggio sono convinte che le nuove pillole sono più sicure di quelle del passato e ne consiglierebbero l’utilizzo alle figlie.
L’80 per cento afferma che la vita sessuale migliora grazie a questo contraccettivo.

Oggi la pillola anticoncezionale non viene più usata solo come metodo contraccettivo.

In caso di microcisti, la pillola è utilizzata per “mettere a riposo” le ovaie e avere un ciclo regolare.
Fra le giovani donne si è molto diffusa la Yaz, pillola molto efficace nel contrastare acne, cellulite e nel curare la sindrome premestruale. Diffusa è anche la bio-pillola Klaira, usata a tutte le età e addirittura per un 2 per cento dalle donne dopo i 50.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Pillola anticoncezionale, sole, macchie scure: il rischio è in agguato


Tag:, , , , , , , , , , ,