occhi2Con il passare degli anni, la cute delle palpebre perde tono ed elasticità, risultando cadente e antiestetica.

Il problema nasce per un eccesso di pelle e l’unica soluzione è ricorrere al bisturi, ossia asportare chirurgicamente la pelle in eccesso (blefaroplastica superiore).

La cicatrice è quasi invisibile, non restano dunque segni.
Quasi sempre i risultati ottenuti sono ottimi.

Indicazioni preoperatorie
o Fotografie
o Accurata detersione delle pelle del viso
o Digiuno da almeno 8 ore

Esami di laboratorio e strumentali richiesti :
o Emocromo, Gruppo, Azotemia, Glicemia, PT, PTT, Elettrocardiogramma, Rx torace, visita oculistica.

Indicazioni postoperatorie
Nell’immediato post-operatorio dovrà essere praticata una terapia con antibiotici, antinfiammatori e collirio decongestionante.
Sarà utile, per eliminare gli ematomi, la borsa di ghiaccio sul volto per alcune ore dopo l’intervento.
Si dovrà evitare l’esposizione al sole almeno per 30 giorni e massaggiare la zona circostante le orbite con micromassaggi drenanti.
Il trucco sarà consentito dopo 5 giorni. I sottilissimi punti di sutura saranno escissi dopo 7 giorni.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Blefaroplastica, occhi belli e giovani con la chirurgia estetica


Tag:, , , , , , , , ,