impotenzaUno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Hong Kong in collaborazione con l’ University’s School of Public Health and Nursing, ha sancito gli effetti negativi del fumo sull’erezione maschile.

L’impotenza, ossia l’incapacità nell’uomo nel raggiungere e mantenere l’erezione, e dunque portare a termine un rapporto sessuale, è problema che colpisce ad oggi circa l’8 -10 % della popolazione maschile tra i 18 e i 60 anni.

Ebbene chi soffre di impotenza dovrebbe, per ritrovare una performance sessuale accettabile, cominciare a smettere di fumare.

Perché fumare appunto non danneggia solo gli organi direttamente interessati ma crea danni anche a letto.

Gli esperti hanno preso in esame 700 uomini di età compresa tra i 30 e i 50 anni, affetti da impotenza sessuale.

Dopo un’attenta osservazione è stato notato che per il 53,8% che ha smesso di fumare il problema si è ridotto notevolmente, al contrario invece del 28,1% che invece ha continuato a farlo.

Perché accade questo vi chiederete? Qual è la correlazione tra fumo e erezione?

Nel 44% dei fumatori si ha una riduzione della velocità del flusso ematico nelle arterie che irrorano i corpi cavernosi del pene.
Tale riduzione di flusso è, nei casi più gravi, così marcata da mandare da provocare problemi di erezione.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Erezione, desiderio sessuale: aspetti psicologici


Tag:, , , , , , , , ,