osteoporosiUna ricerca dell’Università “La Sapienza” di Roma e del Policlinico Umberto I, diretta dal professor Salvatore Minisola e pubblicata su Journal of Clinical Endocrinology, sta approntando una super pillola di vitamina D in grado di fornire la giusta dose di vitamina a giovani e anziani, assumendola solo 3 volte l’anno.

I ricercatori hanno somministrato a dei volontari, gruppo composto sia anziani con gravi carenze di vitamina D, sia da giovani con carenze dovute alla scarsa esposizione al sole, una dose di super pillola: 600 mila Unita’ (UI) di Colecalciferolo, la speciale vitamina D3 sintetizzata dal nostro organismo.

Si sono avuti effetti positivi sia per i giovani che per gli anziani.
Buone notizie dunque visto che la carenza di vitamina D comporta molti disturbi: si va infatti dall’osteoporosi alla debolezza muscolare fino (secondo alcune ricerche) a tumori e malattie croniche.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Osteoporosi, la natura può darci una mano


Tag:, , , , , , , , ,