sclerosi-multiplaAl congresso internazionale dedicato alla sclerosi multipla, l’Ectrims (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis), tenutosi a Goteborg, in Svezia, è stato presentato il fingolimod, il primo farmaco per via orale per il trattamento della sclerosi multipla, che ha impegnato i ricercatori della Novartis per sette anni.
Il fingolimod è il capostipite di una nuova classe di medicinali e dopo aver ricevuto l’ok dalla Food and Drug Administration americana (Fda ) ora è al vaglio della European Medicines Agency (EMA).

Un farmaco da assumere per via orale sarebbe una conquista per coloro che combattono tutti i giorni con la sclerosi multipla perché potrebbero essere abbandonate le iniezioni periodiche.

Al congresso svedese, oltre che del nuovo farmaco, si è discusso anche della teoria del direttore del centro di malattie vascolari dell’Universita’ di Ferrara, Paolo Zamboni che sostiene l’esistenza di una correlazione tra la presenza la sclerosi multipla e la CCSVI, l’insufficienza venosa cerebro-spinale cronica, da trattare con un’angioplastica dilatativa per disostruire le vene giugulari dei malati e consentire il flusso normale del sangue dal cervello al cuore, con un conseguente miglioramento delle condizioni fisiche dei pazienti.

E lo stesso Zamboni ha lanciato un messaggio a tutti gli ammalati: in attesa che venga dato l’ok alla sperimentazione del suo metodo, coloro che soffrono di sclerosi non devono interrompere la terapia farmacologica e non dare adito a speculatori.

Al congresso però è stata sottolineata anche la presenza di alcuni studi, tra cui uno americano e uno tedesco, che ridimensionano notevolmente le percentuali di presenza della CCSVI in pazienti con la sclerosi multipla.

Entro un mese, in Emilia Romagna, verrà avviato uno studio che seguirà il metodo Zamboni.
Non è noto il numero dei pazienti che faranno parte della sperimentazione ma e’ certo che oltre al centro di Ferrara, dove opera Zamboni, saranno coinvolti un’altra decina di istituti italiani.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Metodo Zamboni, sclerosi multipla: via libera alla sperimentazione


Tag:, , , , , , , , ,