paolo-zamboniA Napoli è uno studio scientifico sul Metodo Zamboni nel reparto di Radiologia vascolare del Policlinico Federico II di Napoli.

Il responsabile del progetto è il professor Vittorio Iaccarino.

Il Policlinico Federico II di Napoli, in Italia, è il primo ed unico ospedale pubblico a fornire questo servizio.

Lo studio in questione cercherà di trovare una correlazione tra Ccsvi e sclerosi multipla, come sostenuto dal prof. Paolo Zamboni.

Ci vogliono 2/3 anni di osservazione per verificare se il decorso della malattia si ferma e se vale la pena continuare con la terapia Zamboni.

Il servizio è completamente gratuito perché si tratta di uno studio scientifico.

Al momento fanno parte della sperimentazione circa 200.

I pazienti, passano prima dal neurologo, poi effettuano l’ecocolordoppler e la risonanza, dopo di che arrivano dal Prof. Iaccarino per una angiotac al cranio, collo e torace, poi si sottopongono alla flebografia ed eventualmente alla dilatazione delle vene.

Il Prof. Iaccarino ha spiegato delle enormi difficoltà incontrate per l’approvazione della studio ma anche che, trattandosi di un’università, il discorso è stato diverso rispetto alle strutture ospedaliere pubbliche.

Mette inoltre in guardia chi vuole recarsi all’estero per farsi operare: oltre che ad essere costoso è soprattutto molto rischioso.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Sclerosi multipla: la Mantovani sostiene il metodo Zamboni


Tag:, , , , , , , , , ,