fondotintaScegli il fondotinta dello stesso colore dell’incarnato o al limite leggermente più chiaro. Mai più scuro!

La regola base è che non si deve vedere lo stacco con il collo.

Quando lo provi, applica una piccola quantità di prodotto sulla fronte.

Non provarlo sul dorso delle mani o all’interno del polso, come si è soliti
fare: qui la pelle è più scura o è molto più chiara.

Inoltre, provalo all’interno del negozio ma verifica sempre l’effetto alla luce naturale del giorno.

• Se la tua pelle è grigiastra, l’imperativo è dare luminosità.
Scegli quindi un fondotinta illuminante con micro pigmenti che diano luce cancellando i segni del tempo e di stanchezza.

• Se la tua pelle è chiara, invece, scegli un tono beige avorio.

• Se la tua pelle è oleosa: il fondotinta dev’essere effetto mat, opaco e sebo assorbente.
In questo modo il trucco resiste anche a lungo senza modificarsi.

• Se la tua pelle è secca: scegli un prodotto cremoso e nutriente.

• Se la tua pelle è matura: scegli un fondotinta molto idratante, magari anche dalla texture fluida, che la nutra, e che abbia anche proprietà anti age.
Deve essere coprente per nascondere macchie e discromie della pelle.

Ricorda che oggi più che mai i fondotinta rappresentano anche una protezione per la pelle.
E’ quindi importante scegliere prodotti con filtro solare, a qualsiasi età.

a cura di Francesco Riva
Make up artist

articoli correlati:
- Make up, trucco: il ritorno del fondotinta


Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,