bambini-lavano-maniBambini e ragazzi under 18 che si lavano troppo spesso le mani con detergenti antibatterici e contenenti triclosan sono a rischio di allergie e di raffreddore da fieno.

Il triclosan è una sostanza chimica che viene appunto adoperata nelle preparazioni alla base di saponi antibatterici, dentifrici, antisettici del cavo orale, detersivi per la casa, ma anche di alcune strumentazioni mediche, degli involucri che contengono gli assorbenti femminili, e delle comuni penne biro.

I ricercatori statunitensi della University of Michigan School of Public Health hanno condotto uno studio sui danni nel lungo periodo l’uso di questi detergenti e altre sostanze, come il (sotto accusa in queste settimane è quello contenuto nei biberon), attacchino il sistema immunitario, indebolendolo.

Lo studio è partito dai dati raccolti tra il 2003 e il 2006 su un campione di popolazione dai 6 anni in su.
I ricercatori hanno così scoperto che chi aveva livelli più alti di triclosan tra i minori di 18 anni tendeva a sviluppare maggiormente allergie di ogni specie e anche riniti allergiche.
Così come si è evidenziato un legame tra i livelli più alti di esposizione al bisfenolo-A (sostanza usata in unione ad altre per la produzione anche di biberon) nella popolazione adulta e un calo delle difese immunitarie.

Igiene dunque ma senza esagerare.

La ricerca conferma le tesi secondo le quali vivere in ambienti troppo puliti impedisce allo sviluppo di un corretto sistema immunitario.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Allergie bambini, arriva un decalogo per i più piccoli


Tag:, , , , , , , , , ,