gel-make-upSpesso lavorando sulla ricostruzione con i gel clear o pink, ci accorgiamo che non sono sufficienti ad ottenere un buon effetto estetico visivo.

I problemi sorgono quando la cliente si presenta con una lamina ungueale rovinata o non omogenea in conseguenza a una cattiva limatura o fresatura, o da propria incuria nel mantenere la ricostruzione, o ancora per un ritardato refil.

Per mascherare queste anomalie visive vi sono dei gel make up, detti anche “cover” o “camuflage”, che ci permettono di migliorare l’aspetto della nostra ricostruzione unghie.

Sono dei gel che polimerizzati ricreano un’omogeneità nel colore della lamina; ciò non significa che non dobbiamo eseguire un buon lavoro di limatura, tanto poi copriamo tutto… anzi questa fase va eseguita come sempre alla perfezione; inoltre bisogna sempre prestare attenzione ad eventuali macchie di diverso colore che possono esser indizio di eventuali patologie, individuarle (come ad esempio micosi), valutare il problema ed evitare in questo caso di coprirle.

E’ un gel monofasico quindi adatto anche all’allungamento direttamente in cartina.

Il gel make up è utilissimo anche per allungare il letto ungueale nel trattamento dell’onicofagia o nella creazione di uno stiletto.

Alcune clienti gradiscono semplicemente questo gel come “gel colorato”, per donare alle proprie ricostruzioni un effetto più naturale e delicato.

Perfetto da utilizzare come base per le vostre nailart.

E’ un gel versatile che non dovrebbe mai mancare ad un’onicotecnica.

nail-art

a cura di Isabella Nail
Tutor onicotecnica e Nail art

articoli correlati:
- Ricostruzione unghie in gravidanza: si o no?


Tag:, , , , , , , , ,