tumore-adolescentiI giovani affetti da tumori sono in notevole aumento.

Ed è concreta la loro difficoltà nell’accedere alle terapie antitumorali.

Secondo i dati forniti dall’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica (Aieop), e pubblicati sull’European Journal of Cancer, sono circa 1000 i giovani italiani, di età compresa tra i 15 e i 19 anni, che sono affetti da neoplasie; di questi solo il 10% ha la possibilità di farsi curare in un centro e di essere sottoposto a visite specialistiche innovative.

Il perché di queste difficoltà?

Semplicemente perché non sono più bambini, e quindi non rientrano nella pediatria oncologica, e non sono ancora adulti, e non rientrano nelle specifiche terapie antitumorali.

Il motivo di questa carenza sta nella ridotta partecipazione degli adolescenti ai protocolli clinici di oncologia pediatrica.

L’Aieop ha istituito una Commissione e verrà prodotto un documento che indichi azioni programmatiche a livello istituzionale, in modo che chi di dovere si muova nella giusta direzione e consenta a questi ragazzi di avere una speranza.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Tumore, cancro alla pelle: prevenzione mangiando broccoli


Tag:, , , , , , ,