vino-e-demenza-senileI ricercatori tedeschi del German Reseach Network on Dementia hanno scoperto che un consumo moderato di vino, birra e alcolici, può ridurre il rischio di demenza senile.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Age and Ageing.

Eccedere con gli alcolici danneggia la memoria e favorisce lo sviluppo di malattie neuro-degenerative ma un ridotto consumo di alcolici comporta una riduzione dell’incidenza di demenza senile e Alzheimer, eccezion fatta per la demenza di origine vascolare e il declino cognitivo.

Lo studio ha analizzato i dati di oltre 3.000 pazienti di età superiore ai 65 anni e valutato l’effetto del consumo di bevande alcoliche sulla funzionalità cerebrali.

Vino e birra, dunque se bevuti con moderazione fanno bene, anzi risulta migliore la salute fisica e mentale nelle persone dopo i 75 anni.

a cura di Ciro Palmese

articoli correlati:
- Dieta, dimagrire: un bicchiere di vino aiuta a perdere peso
- Demenza senile, lo studio da piccoli difende il cervello


Tag:, , , , , , , , , ,