sesso-e-pcFino a poco prima della nascita di internet e della sua diffusione gli adolescenti si tramandavano i titoli delle riviste porno migliori e fra amici si faceva a turno per andare in edicola a comprarla sperando che una madre troppo solerte non trovasse la lettura proibita durante le pulizie di casa.

Grazie al web ed hai siti porno on line ormai non c’è più l’imbarazzo di dover chiedere la rivista all’edicolante o la cassetta al gestore di una videoteca, basta un click e si può dar sfogo alle proprie fantasie sessuali.

Basti pensare che nel 1991 negli usa esistevano solo 90 titoli di riviste porno e ad oggi sono sttai già bloccati 2,5 milioni di siti dai contenuti osceni per evitarne la visione ai minori.

Due studiosi, Ogi Ogas e Sai Gaddam, hanno monitorato circa un miliardo di richieste inserite nel Web e ne hanno sintetizzato la ricerca in un saggio dal titolo A Billion Wicked Thought (traducibile con Un miliardo di pensieri maliziosi).

I risultati hanno destato molto interesse, e dal saggio emerge che le fantasie di uomini e donne si spingono sempre più verso ciò che un tempo veniva considerata solo perversione o fantasia di nicchia.

Il Web definisce nuovi confini sessuali evidenziando gusti e sfumature della popolazione mondiale, cosi per esempio è venuto fuori che le donne sono molto attirate dal porno gay maschile mentre gli uomini sono sempre più affascinati da donne mature che fanno sesso e da gay interessati a pratiche etero.

Sia ben chiaro che la visione di scene porno non coincide con il reale desiderio di metterle in pratica ma di sicuro coincide con la curiosità di ognuno di vedere praticato fin che poco tempo fa era difficile vedere in modo estremamente semplice, pensiero questo sostenuto anche da Donald Symons, psicologo dell’età evolutiva e importante pioniere nel campo della sessualità umana.

a cura di Ciro Palmese

articoli correlati:
- Cyber Sesso, sesso virtuale: ecco di cosa si tratta


Tag:, , , , , ,