Per alcuni è una forma di rispetto verso la partner.
Per altri denota un rifiuto ad impegnarsi ed è un limite al piacere.

L’uso del preservativo dipende dall’immagine che ognuno ha di sé.

Normalmente la prima difficoltà nell’uso del preservativo è l’idea che possa ridurre le sensazioni.

Il preservativo dà l’idea di una barriera, infatti lo si usa contro le malattie sessualmente trasmissibili e come sistema anticoncezionale.

Ora, se questo concetto viene allargato a 360 gradi e lo si considera barriera contro tutto (il piacere, il contatto, la naturalezza del rapporto), allora diventa un problema.

Dipende dal valore che gli si attribuisce.

Sull’atteggiamento verso il preservativo influisce infatti la storia personale e l’immagine che ognuno ha di sé e del proprio fallo.

In genere, l’uso del preservativo mette in difficoltà soprattutto uomini poco sicuri di sé, che temono un calo dell’erezione.

Cosa che diventa esponenziale per gli over 50, condizionati da questo innegabile problema psicofisico.

Per chi ha già dei dubbi, la sistemazione del preservativo diventa un dramma supplementare.

Il preservativo è qualcosa che nasconde il sesso, ma non l’angoscia dell’insuccesso.

Aggiungiamo che quando il preservativo è imposto dalla partner viene vissuto ancora più in negativo, come un’accusa, una mancanza di fiducia, mentre l’uomo nei momenti intimi, vuole avere di sé un’immagine positiva.

Per sdrammatizzare basterebbe che le donne cambiassero atteggiamento.
Assumendo il punto di vista ed il tono di chi considera il preservativo come un mezzo per fare l’amore in modo più rilassato.

E quindi, non chiedere al partner: “usa”, ma suggerire “usiamo” in modo coinvolgente, aiutandolo ad indossarlo come se si trattasse di un gioco erotico, di un preliminare.

Molte donne non si rendono conto della complessità della sessualità maschile: gli uomini non sono “macchine” da erezione.

Il profilattico è anche una specie di maschera trasparente che evidenzia ed enfatizza i problemi e le preoccupazioni.

a cura della Dott.ssa Elena Isola
Psicoterapeuta – Sessuologa clinica

articoli correlati:
- Papilloma virus, condilomi e trasmissione sessuale


Tag:, , , , , , , ,