euromelanomaday2011L’Euromelanoma Day, che si svolgerà lunedì prossimo 16 maggio, è la campagna informativa organizzata dalla Società italiana di dermatologia e malattie sessualmente trasmesse (SIDeMaST).

E’ tempo di iniziare ad esporsi al sole e gli esperti fanno le solite, giuste raccomandazioni per evitare danni alla pelle e alla salute.

L’Università degli studi dell’Aquila rende noti i dati di un’indagine, svolta su 1.204 alunni di licei e istituti tecnici abruzzesi, che danno un po’ l’idea di cosa pensano e cosa sanno i ragazzi sui danni che possono derivare da un’errata esposizione al sole:

- il 97% degli studenti conosce i rischi legati a una scorretta esposizione solare e ha sentito parlare dei tumori cutanei;
- il 58,6% ha correttamente identificato le loro cause e il 64,2% conosce i nomi;
- il 70% conosce bene la pericolosità dei raggi solari e delle neoplasie cutanee (80,6%).
- ma solo il 13,5% utilizza sempre una protezione solare, mentre quasi il 40% dichiara di non farne mai uso;

Ricordiamo che esporsi al sole fa bene alle ossa, all’umore, tiene lontane malattie infettive, autoimmuni e cardiovascolari. Ma va fatto con cautela, seguendo i soliti consigli:

- non esporsi nelle ore più calde (tra le 11 e le 15),
- usare un filtro solare con fattore adeguato al proprio fototipo;
- indossare indumenti adeguati per la protezione.

Nell’ambito della campagna informativa dell’Euromelanoma Day, sarà possibile, entro il 14 maggio, dalle ore 09.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni, compresi i festivi, prenotare una visita di controllo gratuita in 53 centri ospedalieri chiamando il numero verde 800591309.

La prevenzione è l’arma migliore contro i melanomi.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Nei, attenti all’esposizione al sole


Tag:, , , , , , ,