olio-extravergine-di-olivaUno studio dell’Università di Bordeaux, diretto dalla dottoressa Samieri e pubblicato su Neurology, sostiene che l’utilizzo dell’olio extravergine di oliva nell’alimentazione quotidiana possa scongiurare il rischio di ictus.

La ricerca ha analizzato, per 5 anni, i dati clinici di circa 8 mila soggetti, uomini e donne, di età media di 65 anni e con nessun precedente di ictus.

I volontari oggetto dello studio sono stati suddivisi in 3 categorie, in relazione al consumo di olio extravergine di oliva: un primo gruppo non lo usava per niente, un secondo gruppo lo usava con moderazione, un terzo gruppo lo usava sempre.

I dati emersi hanno evidenziato come chi usava l’olio con moderazione o frequentemente vedesse scendere il rischio di ictus del 41% rispetto a chi non lo utilizzava.

Olio extravergine di oliva come prevenzione naturale di ictus e tumori: non c’è che dire, con la dieta mediterranea, la salute comincia a tavola.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Olio extravergine: aiuta a prevenire la colite ulcerosa


Tag:, , , , , ,