vaccino-hpvDall’Australia arrivano buone notizie circa l’efficacia del vaccino contro l’HPV, ossia l’Human Papilloma Virus.

Una ricerca pubblicata su Lancet e realizzata in Australia afferma l’incidenza positiva del vaccino per le giovanissime: dal 2007, anno di introduzione del vaccino in Australia, ad oggi le lesioni della cervice uterina nelle ragazze sotto i 17 anni si sono ridotte del 50%.

Esiste infatti un rapporto diretto tra HPV e tumore del collo dell’utero.

L’Australia fu il primo Paese al mondo ad introdurre la vaccinazione di massa contro l’HPV per le ragazze tra i 12 ed i 26 anni.

Un minore miglioramento è stato invece rilevato nelle donne più mature: viene così confermata la tesi secondo la quale il vaccino ha la sua massima efficacia se praticato in donne vergini e cioè prima che si siano avuti i primi rapporti sessuali.

Il vaccino in Italia è disponibile gratuitamente per le ragazze di 11 e 12 anni.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Tumore utero, hpv: solo una bambina su tre effettua il vaccino


Tag:, , , , , , , , , ,