correttore-occhiPrima di passare a truccare il viso, bisogna eliminarne le imperfezioni.

Per fare ciò, ci viene in aiuto il correttore.

I correttori infatti coprono le piccole imperfezioni come acne, brufoli, piccole cicatrici, e le discromie antiestetiche come macchie scure, angiomi, couperose, occhiaie.

Si stendono prima del fondotinta e vanno sfumati.

Tre le tipologie tra ci scegliere quello più adatto a noi:

correttore in stick: indicato per pelli giovani e per dare luminosità allo sguardo. Va steso a piccoli tratti e sfumato nella zona perioculare con le dita o una spugnetta asciutta, partendo dall’attaccatura delle ciglia inferiori fin sopra allo zigomo;

- Stick correttivo: è specifico per pelli grasse, lucide e con acne. Va applicato a piccoli tratti e sfumato vicino agli occhi e ai lati del naso.

- Correttore effetto lifting (crema): è adatto a pelli meno giovani e quindi con problema di macchie, angiomi, occhiaie. Può essere mischiato anche al fondotinta. Va sfumato per evitare stratificazioni antiestetiche.

I colori tra cui potete scegliere il vostro correttore sono:

Rosa: per pelli chiare, ad azione illuminate.
Natural: per couperose e macchie scure.
Verde: per macchie e occhiaie.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Make up, come scegliere il correttore adatto alla nostra pelle


Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,