alzheimer-e-esercizio-fisicoOggi è la XVIII Giornata Mondiale dell’Alzheimer.

Questa malattia, che colpisce nel mondo 36 milioni di anziani, è una forma di demenza che si caratterizza per il progressivo declino della memoria e di altre funzioni cognitive.

Molte persone che ne sono affette non sanno neppure di averla.

Secondo recenti studi, agendo in maniera tempestiva, è possibile migliorare la qualità della vita delle persone che ne restano colpite.

E non solo con farmaci ma soprattutto andando a modificare lo stile di vita dei pazienti colpiti da alzheimer, introducendo l’attività fisica.

Si proprio così, l’attività fisica è in grado di rallentare il progredire delle malattia in chi ne è già affetto mentre riduce il rischio di comparsa del 40% in chi è sano.

In occasione della Giornata Mondiale, l’AIMA (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer) oltre alle iniziative nelle piazze d’Italia, terrà aperta la sua Linea Verde dalle 6 alle 24 per informare su rischi, sintomi e prevenzione.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Alzheimer, lo stress potrebbe essere la causa


Tag:, , , , , , , ,