dietagenetica E’ possibile creare una dieta pensata apposta per la propria persona, che risponda solo alle proprie esigenze alimentari e che escluda a priori cibi verso i quali abbiamo delle intolleranze? Da oggi, pare proprio di si. Si tratta di una novità introdotta dalla nutrigenomica, una scienza che si occupa di combinare nutrizione e genetica, che grazie all’osservazione dei propri caratteri genetici, sarebbe in grado di regolamentare l’alimentazione dei soggetti e di prevenire le malattie genetiche, derivanti dai cibi e dunque dallo stile di vita a tavola.

E’ dunque un grazie ad un test genetico, che è possibile elaborare una dieta adatta ad un preciso soggetto, un regime alimentare preciso in relazione ai suoi geni e in difesa del suo organismo.

 Ogni persona infatti è diversa dall’altra e il suo organismo ha una predisposizione differente ad interagire verso l’ambiente esterno; per questo, la variabilità genetica gioca un ruolo fondamentale, anche nell’alimentazione. Da oggi, questo test, può essere effettuato anche dal vostro medico di famiglia, attraverso un’perazione molto semplice: il prelevamento di un campione di saliva.

A cura di Benedetta Mancusi

 

Articoli correlati: Mood food, la dieta contro lo stress


Tag:, , , , , , , , , ,