interruttorefertilità E’ l’SGK1 l’interruttore che rende possibile il concepimento e che consente di tenere sotto controllo l’aborto spontaneo
durante la gravidanza. La scoperta, proviene dall’Imperial College di Londra, su firma di alcuni ricercatori che avrebbero esaminato dei campioni di tessuto uterino in donne che hanno subito aborti spontantei e altre con difficoltà a rimanere incinte.

La coincidenza dell’enzima in entrambi i gruppi, ha dimostrato come esso compia un ruolo fondamentale sia durante la fase di fecondazione (durante la quale la concentrazione di skg1 è più bassa), sia durante la formazione del feto e nella sua successiva crescita, (qui la quantità aumenta per consentire la nutrizione e protezione del piccolo).

Accertato un ruolo tanto importante, la medicina sarà presto in grado di fornire ulteriore assistenza in caso di aborto spontaneo e di elaborare nuovi sistemi anticoncezionali, che potranno sicuramente essere più mirati e con un minore margine d’errore.

A cura di  Benedetta Mancusi

 

 

Articoli correlati: Infertilità donne in aumento, fumo ed età le cause


Tag:, , , , , , ,