tattoo Non è una novità che i tatuaggi, come il make-up permanente, diano spesso origine a problematiche controindicazioni. Nonostante tutto, la moda dilagante ne ha favorito la diffusione e sono in molti ad essere disinformati circa le conseguenze a cui si va incontro dopo le sedute di “disegno” della pelle.

Il colore che appare perfetto sulla pelle, in realtà viene distribuito sotto la cute attraverso l’utilizzo di piccoli aghi, il che costituisce già di per sè un intervento rischioso al quale sottoporsi, con un alto rischio di infezioni, dermatiti, pruriti e nel peggiore dei casi anche la trasmissione di epatite c; ma non è tutto. I colori permanenti utilizzati per il disegno, sono molto spesso aggressivi e addirittura tossici per il nostro organismo. 

L’Università di Ratisbona in Germania, ha condotto uno studio sull’effetto di questo tipo di inchiostri sulla pelle umana, rilevando in essi un alto tasso di tossicità. Il pericolo è inoltre rappresentato dalle reazioni immunitarie che i composti chimici contenuti nei colori provocherebbero alle nostre cellule, i quali, a contatto con i raggi del sole potrebbero causare radicali liberi o in casi estremi, carcinoma. Perciò è bene assicurarsi delle adeguate condizioni igieniche del laboratorio, prima di procedere all’applicazione e dell’utilizzo di colori atossici e innocui per la salute. 

A cura di Benedetta Mancusi

Articoli correaliti: Tatuaggio, consigli e precauzioni


Tag:, , , , , , , , , , ,