partoduo Non è un modo di dire, ma piuttosto quello che è accaduto a due gemelli a Trieste, nella clinica Ircss Burlo Garofolo, dove è avvenuto un parto “dilazionato“. Ciò significa che pur trattandosi di un parto gemellare, i bambini sono nati non solo in momenti diversi, ma a ben 30 giorni di distanza l’uno dall’altro.

L’evento, dovuto alla nascita prematura del primo gemello, che purtroppo ha riportato delle serie alterazioni cromosomiche ( poichè venuto alla luce a sole 24 settimane di gestazione), sarebbe servito ad evitare il rischio di morte neonatale, o complicazioni e alte probabilità di malformazioni ed handicap nel secondo.

Nonostante il mese in più, l’ultimo gemello è comunque nato prematuramente, ma per fortuna, l’operazione indotta dai medici gli hanno salvato la vita e pare a dispetto del suo peso “piuma”, egli sia in salute e fuori pericolo. Può dirsi soddisfatta la mamma, anch’essa fuori pericolo dopo la difficile realizzazione di un così singolare intervento.

A cura di Benedetta Mancusi

Articoli correlati: Gravidanza: se la mamma è stressata nascerà una femmina


Tag:, , , , , , , ,