influenza-curaOrmai ci siamo quasi.

L’influenza è ormai alle porte.

Come ogni anno, i medici raccomandano di non ricorrere a cure fai da te ma di rivolgersi al proprio medico per la prescrizione dei medicinali più appropriati.

Di solito si tende a confondere l’influenza con fenomeni simili, come raffreddore, tonsilliti e faringiti.

Vediamo quindi come si riconosce l’influenza e come va curata.

L’influenza si manifesta con febbre alta (oltre i 38 gradi), tosse, mal di gola, naso chiuso, dolori ossei e articolari e un senso di malessere generale.

I soggetti più a rischio sono i bambini e gli anziani perché più soggetti a complicazioni come polmoniti.

Va sottolineato che l’influenza si può prevenire, oltre che attraverso la vaccinazione (efficacia pari al 60 – 70%) attraverso una serie di semplici accorgimenti: lavarsi le mani, specie dopo aver tossito o starnutito, tossire e starnutire sempre in un fazzoletto di carta davanti alla bocca e buttarlo subito dopo, ecc.

Una volta stabilito però che ci siamo ammalati d’influenza, che fare?

Va detto che l’influenza guarisce spontaneamente.
Ma se si vogliono alleviare i classici sintomi influenzali si può ricorrere a paracetamolo o ibuprofene. No all’utilizzo degli antibiotici: sarà il medico a valutarne l’utilità.

a cura di Imma Manna

articoli correlati:
- Rinforziamo le nostre difese immunitarie a tavola


Tag:, , , , , , ,