dieta-mediterraneaRaccoglie consensi oltreoceano la dieta mediterranea.

Un team di scienziati statunitensi della Johns Hopkins University School of Medicine ha infatti osservato 164 volontari, tutti con diagnosi di ipertensione lieve. I pazienti, divisi in tre gruppi, hanno seguiti tre differenti regimi alimentari: una dieta ricca di carboidrati, una dieta ricca di proteine e una ricca di grassi insaturi. Al termine del periodo di oservazione i ricercatori hanno svolto esami per verificare se e come l’organismo riuscisse a regolare i livelli di zucchero nel sangue.

Il risultato, reso noto al meeting dell’ “American Heart Association” tenutosi dal 13 al 15 novembre   in Florida, ha confermato che una dieta che preveda una buona assunzione di grassi insaturi ha migliorato significativamente la gestione dell’insulina rispetto a quella ricca di carboidrati.

I grassi insaturi sono abbondanti proprio in quegli alimenti, come l’olio d’oliva e le noci, che sono presenti nella dieta mediterranea, molto diffusa nel Sud dell’Italia e in Grecia. La dieta mediterranea continua quindi a essere un modello per un’alimentazione sana ed equilibrata. Basta sapere come dosare gli ingredienti e la prevenzione di malattie dell’apparato cardio-circolatorio è assicurata.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

- Ictus, prevenzione naturale con l’olio extravergine di oliva


Tag:, , , ,