disabiliNasce a Perugia e si chiama ”Care Card“. Si tratta di un passaporto sanitario destinato alle persone con disabilità, che contiene le principali informazioni a carattere personale e medico del paziente.

La “Care card” sarà disponibile in due modalità: una cartacea ed una digitale, come chiavetta usb. La prima, il cosiddetto “passaporto per l’emergenza”, che comprende tutte le informazioni necessarie a conoscere e instaurare un rapporto con la persona con disabilità(la mia malattia, le medicine che prendo, come comunico, cosa mi piace, cosa non mi piace, le mie autonomie, le mie emozioni, i cibi che preferisco, i cibi che odio). La seconda che, a questa prima parte, aggiunge tutte le altre informazioni mediche (esami di laboratorio e strumentali, precedenti ricoveri, certificati, scale di valutazione).

L’iniziativa è stata promossa dal Centro Speranza di Fratta Todina, per superare gli ostacoli che possono insorgere in occasione di visite, ricoveri ed emergenze delle persone con gravi handicap

Uno strumento di grande valore e importanza, teso a superare tutte quelle barriere che si vengono a creare quando un disabile si approccia con il sistema sanitario in occasione di visite e ricoveri. Spesso infatti, come spiegato dai promotori del progetto, Gabriella La Rovere e Antonio Tonzani, l’incontro con questi pazienti risulta difficile se non si hanno i canali giusti per comprenderne la natura dei disagi che avverte ed i suoi comportamenti.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Pronto Soccorso Codice Verde: a Milano un nuovo servizio ambulatoriale


Tag:, , ,