gluteiSe dopo un periodo particolarmente sedentario avete come l’impressione che il vostro sedere si sia ‘allargato’, non dovete avere dubbi. È successo davvero. Ed è ora è anche scientificamente dimostrato.

Alcuni ricercatori dell’Università di Tel Aviv hanno infatti dimostrato che passare tanto tempo seduti trasforma il lato B in qualcosa di più voluminoso. La colpa è della pressione esercitata sulle aree del corpo coinvolte nella posizione, che produrrebbe fino al 50% di grasso in eccesso, localizzato nelle stesse zone.

Per arrivare a questa conclusione, gli scienziati dell’equipe del professor Amit Gefen hanno sottoposto a risonanza magnetica le natiche di pazienti costretti a letto o su una sedia a rotelle. Così facendo, hanno quindi scoperto che i preadipociti, ossia i precursori delle cellule grasse, si trasformano in grasso, producendone ancora di più nel caso in cui siano soggetti a prolungati periodi di carichi meccanici estesi, ovvero gli stessi a cui sottoponiamo i nostri tessuti quando ci sediamo o restiamo sdraiati.

«L’obesità è più di un semplice sbilanciamento di calorie – ha spiegato il professor Gefen – perché le cellule di grasso sono sensibili anche alle sollecitazioni meccaniche dell’ambiente e quindi se esposte ad uno stretching statico per lunghi periodi producono molti più trigliceridi e molto più velocemente. Ecco perché è necessario fare attenzione non solo a quello che mangiamo, ma anche a quanto tempo restiamo seduti».

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Italiani pigri e poco attenti all’alimentazione


Tag:, , , ,