calvoSono tanti gli uomini con capelli radi o addirittura calvi che vi avevano risposto le loro speranze, ma sembra proprio che la Crescina, il noto prodotto super-reclamizzato per il suo potere di combattere la calvizie, in realtà non servirebbe a niente. Lo scrive l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) in una relazione richiesta dal pm di Torino, Raffaele Guariniello. Indagato il titolare della Labo Europa srl di Padova con l’ipotesi di reato di frode in commercio.

Il rapporto lo dice chiaramente: la Crescina non fa ricrescere i capelli, o meglio, come scrivono gli esperti dell’Iss, “non vi sono evidenze scientifiche” che lo confermino. Il prodotto, però, viene pubblicizzato facendo leva sulla capacità di “risveglio delle cellule staminali assopite”, effetto che secondo il rapporto “appare immotivato” perché il prodotto “non ha alcuna capacità di agire sulle cellule staminali”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:
- Calvizie: c’è la cura


Tag:, ,