Virus-Epatite-CUn gruppo di ricercatori della University of British Columbia in Canada ha trovato un nuovo modo di bloccare l’infezione da virus dell’epatite C (HCV) nel fegato. La scoperta potrebbe portare allo sviluppo di nuove terapie per tutti coloro che soffrono di questa malattia infettiva.

A oggi  sono infatti più di 170 milioni di persone nel mondo che ne sono affette. L’epatite C colpisce il fegato ed è una delle principali cause di cancro del fegato e trapianto di fegato in tutto il mondo. L’infezione è provocata dal virus HCV, che si trasmette attraverso il contatto con il sangue infetto.

Ad oggi non esiste un vaccino un grado di prevenirla. Pertanto i ricercatori stanno sperimentando un nuovo approccio, sviluppando sviluppando un inibitore che riduce la dimensione delle porzioni di grasso e frena il moltiplicarsi dell’HCV verso le altre cellule. “Il nostro approccio – spiegano i ricercatori - è essenzialmente bloccare il ciclo di vita del virus in modo che non possa diffondersi e causare ulteriori danni al fegato”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Epatite C, presto farmaci più efficaci


Tag:, , , ,