pacemaker bimbaIntervento recordo per la piccola Jaya Maharaj, una bambina nata in California da genitori di origine indiana. A soli 15 giorni di vita è la più piccola a cui è stato impiantato un pacemaker. L’operazione e’ stata effettuata all’universita’ di Stanford lo scorso 22 novembre ma i dettagli sono stati rivelati solo ora che la bimba sembra aver superato con successo l’intervento.

La piccola Jaya, che in lingua Hindi vuol dire ‘vittoriosa’, e’ affetta da blocco congenito del cuore, una patologia in cui il sistema immunitario della mamma attacca per errore le fibre nervose che regolano gli impulsi del cuore.

Quando è nata la piccola aveva solo 31 settimane di gestazione e pesava meno di un chilo e seicento grammi.

“Sapevamo che ad ogni momento il cuore poteva fermarsi – spiega Valerie Chock, uno dei 25 medici che hanno effettuato l’intervento – per cui abbiamo scelto il momento in cui c’era un equilibrio con i rischi di una nascita prematura“.

Ora la sua crescita sembra non avere problemi. Il dispositivo impiantato dovra’ essere riposizionato ogni 10 anni e le sue batterie cambiate ogni 5, ma a parte questo la bimba dovrebbe avere una vita normale.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Un pacemaker cerebrale per chi soffre di disturbo bipolare e depressione


Tag:, , ,