cellule staminali2Nuove scoperte arrivano dalle cellule staminali. Questa volta serviranno ad eliminare il freno alla fertilità femminile costituita dalla menopausa. La donna possiede infatti una fonte potenzialmente infinita di fertilita’, rappresentata da cellule staminali ovariche isolate.

Con queste staminali, isolate per la prima volta in donne adulte, sono state prodotte cellule uovo (ovociti). Prima d’ora cellule anologhe erano state isolate finora nei topi femmina ma non nelle donne. Grazie a questa scoperta ogni donna potrebbe, anche dopo la menopausa, dare alla luce un bimbo. Inoltre in queste staminali potrebbe nascondersi la soluzione a tanti casi di sterilita’.

Per motivi etici e legali gli scienziati non hanno potuto testare gli ovociti umani per vedere se sono fecondabili, come fatto invece con successo con quelli di topo, dai quali sono stati appunto ottenuti embrioni, ma la prospettiva è che un giorno le staminali di donne siano conservate in biobanche per poi essere scongelate in caso di bisogno per produrre ovociti da usare nella fecondazione in vitro o in altri trattamenti anti-sterilita’.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Infertilità donne in aumento, fumo e età le cause