pastaL’obiettivo è una pasta di qualità e ogm free. Per questo è nato un progetto che garantisce la qualita’ di quasi il dieci per cento della produzione nazionale di grano duro da utilizzare nella pasta e al tempo stesso certifica l’assenza di ogm nel mais usato per i mangimi.

Si tratta di disposizioni approvate nell’ambito del piano nazionale cerealicolo e rese note dalla Coldiretti. La proposta progettuale è stata  presentata dall’Associazione Temporanea di Scopo costituita da FITS (Filiera Italiana Trading Seminativi, Societa’ di scopo nel settore dei seminativi della Holding Consorzi Agrari d’Italia) che raggruppa Consorzi Agrari e cooperative e da 11 cooperative associate a Coldiretti, con un contributo pari a 1,1 milioni di euro su un costo totale del progetto pari a 2,9 milioni.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Con la dieta mediterranea si vive più a lungo


Tag:, , , , ,