calvo_2Uno studio della University of Pennsylvania, pubblicato sulla rivista ‘Science Translational Medicine’, ha reso nota la scoperta della proteina responsabile della perdita dei capelli, scoperta che potrebbe aprire la strada a nuovi trattamenti per contrastare la calvizie maschile.

La calvizie, disturbo noto come alopecia androgenetica, sembra sia causata da una concetrazione fino a tre volte superiori del normale della proteina PGD2. I ricercatori sperano di sviluppare un trattamento in forma di crema o unguento capace di inibire l’attivita’ della proteina.

“I nostri risultati – ha commentato George Cotsarelis, a capo dell’indagine – porteranno direttamente alla creazione di nuovi trattamenti contro la causa piu’ comune di perdita dei capelli negli uomini. Il potenziale per lo sviluppo di formulazioni topiche e’ di grande interesse e sara’ il nostro prossimo passo. Parliamo di risultati positivi e inaspettati, basati su precedenti ricerche effettuate guardando le cellule staminali dei follicoli piliferi”. Studi futuri, ha concluso, “ci porteranno, inoltre, a verificare se l’inibitore della proteina potra’ aiutare anche le donne che soffrono di alopecia”.

A cura di Silveria Conte

Articoli correlati:

-Calvizie, alopecia androgenetica, presto una cura grazie alla genetica


Tag:, , , ,